DICHECIBO6? EDIZIONI

Dichecibo6? Edizioni nasce nel 2016 con l'intento di unire i temi della cucina e del cibo alla cultura, alla scienza, all'arte, attraverso opere originali di autori noti e di varie discipline, con uno sguardo attento all'originalità dei temi pubblicati e alla creatività.
Dichecibo6? Edizioni si avvale della collaborazione di Casalini Libri Digital Division per la diffusione delle proprie pubblicazioni per ebook.

Dichecibo6? Edizioni was founded in 2016 with the purpose of combining cuisine and food with culture, science and art through original works by well-known authors and embracing different disciplines, with a keen eye on the originality of the topics published and on creativity. Dichecibo6? Edizioni operates in collaboration with Casalini Libri Digital Division for the distribution of its e-book publications.

L'autore

Giovanni Nino Arbusti (1922-2000) nasce a Vico del Gargano ( Fg ). Laureato in Filosofia, ha svolto mansioni direttive presso l'industria farmaceutica. E' stato ricercatore e studioso di enogastronomia, scrittore, pubblicista ed esperto formulatore di ricette inedite. Membro del Consiglio Direttivo Accademia Italiana della Cucina fin dagli anni '70, ha collaborato a manifestazioni culturali e a testi che valorizzano la gastronomia italiana e quella delle regioni. Appassionato cultore della cucina della sua terra natale, con questo volume, opera prima sulla cucina del Promontorio, ha voluto rendere un tributo d'amore e di conoscenza a tutti gli interessati a svelare antiche e ignorate formule della gloriosa gastronomia regionale del nostro Paese.



The author

Giovanni Nino Arbusti (1922-2000) was born in Vico del Gargano (Fg). After his degree in philosophy, he worked as pharmaceutical director. He has been researcher and enogastronomy scholar, writer, freelance journalist and an expert creator of original recipes. Member of the Accademia Italiana della Cucina (Italian Academy of Cuisine) board since the 70s, he contributed to cultural events and texts which promoted Italian cuisine and Italian regional cuisine. Passionate expert of his homeland, with this book, first work on the cuisine of the promontory, he wanted to offer a loving tribute and full knowledge to all those interested in discovering ancient and forgotten recipes of the glorious regional cuisine of our country.

Solo chi ha necessità di un tocco delicato sa toccare con delicatezza
( H. Hesse - Il piacere dell’ozio )

Only those who need a gentle touch, gently touching know
( from Sleepless - H. Hesse )

"Dedico questa terza edizione a mio padre, come atto d’amore, affinché la memoria non si perda, e, altrettanto, a mia mamma, che sempre ci è stata vicina con arguta e silenziosa intelligenza."

Nicoletta Arbusti

"I dedicate this third edition to my father, to his cleverness, irony and elegance, so that his memory will never fade away, as much as to my mother, who has always been next to us with her wit and quiet wisdom."

Nicoletta Arbusti

DIETA MEDITERRANEA

La dieta Mediterranea è il modello nutrizionale dei popoli del Mediterraneo, infatti i ventidue paesi che oggi si affacciano sul bacino condividono storicamente e tradizionalmente gli stessi alimenti derivati dall’agricoltura, dalla pastorizia e dalla pesca, anche se le tradizioni gastronomiche variano tra di essi per ragioni culturali,religiose,economiche e produttive. Frutta e verdura, pane, cereali, fagioli, legumi,semi oleosi,olio d’oliva,vino sono tra gli alimenti caratteristici di questa dieta, dall’Antica Grecia, a Roma, al Medio Oriente.

La cucina garganica ha origini antiche, anche se poche sono le risultanze

Quasi tutti gli autori, ma sarebbe più esatto dire tutti gli autori che trattano di cucina regionale italiana, ignorano la cucina garganica, limitandosi ad annetterla alla cucina regionale pugliese, tanto che, nella descrizione delle formulazioni gastronomiche dei luoghi d’origine, non esistono riferimenti a «piatti» garganici.
La cucina garganica, per storia e tradizioni, attinge le proprie esperienze a fonti molteplici, oltre a quelle cui si ispira la cucina pugliese in generale. Cosi troviamo nel Promontorio un variato miscuglio di cibi nei quali s’incontrano felicemente sapori di origine veneta, slava, provenzale, spagnola, orientale.

PREFAZIONE

La più antica testimonianza di una macinazione nel Mediterraneo è stata trovata nella Grotta di Paglicci presso Rignano Garganico e risale a 32.000 anni fa.
fonte

Prof. Marta Mariotti - Professore associato presso il Dipartimento di Biologia Botanica Sistematica Università di Firenze Archeobotanica

MEDITERRANEAN DIET

The Mediterranean diet is a nutritional model of the Mediterranean peoples; in fact, today, all the sixteen countries facing the basin, share historically and traditionally the same foods coming from agriculture, pastoralism and fishing, although the gastronomic traditions vary among them for cultural, religious, economic and productive reasons. Fruits and vegetables, bread, cereals, beans, legumes, oilseeds, olive oil, wine are among the characteristic foods of this diet, and they all come from ancient Greece, Rome and the Middle East.

The cuisine of Gargano has ancient origins, even though we have little evidences

All authors, mostly authors who are interested in the Italian regional gastronomy, ignore its cuisine, considering it as part of the cuisine of Apulia. As a result, in describing many regional gastronomy recipes, there is no reference to any Gargano dish.
The cuisine of Gargano, for its history and traditions, picks from numerous sources, apart from the ones directly inspired by the Apulian cuisine. Therefore, in the promontory we find a varied mixture of foods where diverse tastes opportunely blend, tastes of Veneto origins – many villages were founded or repopulated by Schiavoni (population coming from Dalmatia and Istria) - and of Slavic, Provencal, Spanish and Eastern origins.

PREFACE

The oldest evidence of grinding in the Mediterranean has been found inside the Paglicci Caves, near Rignano Garganico, and dates back to 32,000 years ago.
source

Prof. Marta Mariotti - Associate Professor of Systematic Botany at the previous Departement of Plant Biology of the University of Florence, now Departement of Evolutionary Biology, Archeobotanic